Serravalle Pistoiese

Blengini, ora l'Argentina di Velasco

E' contento per la partita di ieri ma il ct dell'Italvolley, Gianlorenzo Blengini vuol tenere i piedi per terra: "Un Mondiale è lungo, difficile, con grande equilibrio e competitività, serve pensare sempre alla quotidianità della partita dopo partita". In questo senso il ct ha già 'archiviato' la gara contro il Belgio e pensa a quella di domani, nello stesso Mandela Forum di Firenze, sold out con oltre 7mila presenze, contro l'Argentina di Julio Velasco. Una gara che per Blengini ha anche un sapore particolare: nel 2015 una partita contro i sudamericani segnò il suo esordio come ct: "Ricordo benissimo - dice - ma ricordo molto bene, purtroppo, anche la gara di San Juan di qualche mese fa. Credo se lo ricordi bene anche la squadra. Sono contento che le percentuali di attacco e difesa della squadra contro il Belgio siano state molto alte, di alcuni straordinarie. L'importante, però, è che la squadra sviluppi il suo gioco, con percentuali importanti e si sappia adattare alla partita".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie